Informazioni - :: SITO UFFICIALE DELLA CITTA' DI NOVI LIGURE (AL) ::

Biblioteca civica | Informazioni - :: SITO UFFICIALE DELLA CITTA' DI NOVI LIGURE (AL) ::

 


 

Le vicende storiche della biblioteca civica di Novi Ligure

 

La Biblioteca di Novi Ligure nasce nel 1833 con la donazione di una consistente raccolta di libri fatta da don Tommaso Cavanna al Capitolo dei canonici della Chiesa collegiata.

Nel 1850 la Biblioteca viene definitivamente aperta alla cittadinanza e nel 1855 il Comune subentra nella proprietà della Biblioteca facendosi assegnare dal demanio anche le raccolte dei conventi soppressi di Novi, Ovada e Casale. In seguito l’istituzione bibliotecaria novese si accresce con donazioni e lasciti fra cui quelle di Paolo Giacometti, di Gerolamo Boccardo e di Guglielmo Calvi.

Nel 1911 la Biblioteca si trasferisce nella sede di viale Saffi dove rimane fino al 25 settembre 1999 quando viene collocata nel secentesco convento delle Clarisse in via Marconi.

Negli ultimi anni la Biblioteca ha ampliato i suoi spazi e aumentato i servizi con l’intento di offrire agli utenti locali confortevoli, materiali aggiornati e assistenza qualificata.

Nel dicembre 2003 la Biblioteca di Novi Ligure è stata riconosciuta dalla Regione Piemonte come Biblioteca Centro Rete del Sistema bibliotecario e archivistico novese.


 



 

Approfondimenti:


Dimitri Brunetti, Appunti per una storia della Biblioteca civica. Le librerie claustrali e la statistica del 1876, in "Novinostra", n. 1/2008

Marco Milanese, La costituzione del fondo antico della Biblioteca civica di Novi Ligure, 2006

Lucia Bellinceri, Articoli sulla biblioteca, 2001

 

 

 

InCHIOSTRO:  incontri culturali nel chiostro

 

Per tutto il periodo dell’iniziativa, nel chiostro superiore della biblioteca  

ArtEstate Mostra antologica  dei lavori di maestri ed allievi di “Percorsi d’arte”

in collaborazione con l’associazione culturale Laboratori d’arte

-

 

 

 

 

 

 

Risultato (9702 valutazioni)