Di segni e miraggi - :: SITO UFFICIALE DELLA CITTA' DI NOVI LIGURE (AL) ::

Eventi - :: SITO UFFICIALE DELLA CITTA' DI NOVI LIGURE (AL) ::

Di segni e miraggi
-
Protagonista di questa nuova esposizione, che può essere visitata fino al prossimo 9 giugno, è una rigorosa selezione di dipinti e disegni di ambito seicentesco genovese provenienti da collezioni private dell’Oltregiogo, territorio storicamente legato alla Repubblica di Genova che ne identificava i possedimenti a nord, a cavallo dell’Appennino, di cui Novi Ligure era la città più rilevante.

Ciascuna delle trentanove opere esposte, molte delle quali inedite, - dagli straordinari esemplari disegnativi di Luca Cambiaso e Giovanni Battista Castello il Bergamasco, passando per i dipinti di Bernardo Strozzi, Luciano Borzone, Giovanni Andrea De Ferrari, Orazio De Ferrari, Anton Maria Vassallo e degli allievi di Valerio Castello, sino alle tele e alle opere su carta di Domenico Piola - offre il suo contributo per cogliere la pluralità di percorsi e di soluzioni originali all’interno della cultura figurative del Barocco genovese, così ricco di forze interne e apporti esterni. I collezionisti coinvolti hanno iniziato la loro ricerca circa quindici anni fa e molte delle loro opere, negli anni, sono state esposte in mostre di rilievo nazionale e internazionale.

DI SEGNI E MIRAGGI. Il Barocco genovese nelle collezioni private dell’Oltregiogo

A cura di Valentina Frascarolo e Chiara Vignola

Novi Ligure, Museo dei Campionissimi (Sale d’arte), viale dei Campionissimi 2

Dal 9 aprile al 9 giugno 2022

Per informazioni Museo dei Campionissimi: tel 0143772266–772230; www.museodeicampionissimi.it | fb: Museo dei Campionissimi | Instagram: museo_campionissimi | email museodeicampionissimi@comune.noviligure.al.it

Orari di apertura: venerdì dalle ore 16 alle 20; sabato, domenica e festivi dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 20

Biglietti: 7 euro intero, 4 euro ridotto

Risultato (16 valutazioni)