Giornata nazionale della Bicicletta - :: SITO UFFICIALE DELLA CITTA' DI NOVI LIGURE (AL) ::

archivio notizie - :: SITO UFFICIALE DELLA CITTA' DI NOVI LIGURE (AL) ::

Giornata nazionale della Bicicletta

 
Giornata nazionale della Bicicletta

In occasione della Giornata nazionale della Bicicletta, domenica 13 maggio al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure, Trofeo Primavera-IV Memorial Rino Olivieri, e presentazione libro "I dannati del pedale" di Paolo Viberti.

 

La manifestazione sportiva del prossimo 13 maggio, organizzata dall’ASD Società Ciclistica “Pietro Fossati”, sarà una gara ciclistica giovanile su strada per corridori delle categorie G1-G6 (M/F) della Federazione Ciclistica Italiana, e rappresenta il ritorno del ciclismo su strada a Novi nell’ambito della Federazione Ciclistica Italiana. La manifestazione, riservata ai giovani dai 7 ai 12 anni di età maschi e femmine, costituisce la seconda prova del “Trofeo Primavera”: i partecipanti saranno poco meno di 250, provenienti da ogni zona del Piemonte. La premiazione finale sarà a fine stagione in base alle classifiche di tutte le prove in programma. Tra gli obbiettivi della manifestazione anche quello di ricordare lo storico Presidente della società, Rino Olivieri: per questo si intitola “IV Memorial Rino Olivieri”. Il percorso ad anello è adiacente al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure, Viale dei Campionissimi 2. Il programma prevede il ritrovo, presso il Museo (dove è disponibile ampio parcheggio per le auto) alle ore 12:30, con partenza alle ore 14:30. La gloriosa società ASD “Pietro Fossati”, fin dalla sua nascita nel 1945, ha sempre rivolto l’attenzione ai giovani, come previsto dal suo statuto e ora opera in una collaborazione sempre più stretta con l’ASD MTB “i Cinghiali” di Novi Ligure, che sono attivi sul territorio proprio nel campo della bicicletta fuori strada.

 

Inoltre, il 13 maggio è anche la giornata nazionale della bicicletta: dal 2010 al 2014 è stata un’iniziativa promossa direttamente dal Ministero dell’Ambiente. Proprio per richiamare questa ricorrenza importante, lo stesso giorno, alle ore 18, al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure, ci sarà la presentazione del libro “I dannati del pedale” con la presenza dell’autore, Paolo Viberti. Un amore vero per il ciclismo, ma anche per coloro che praticano il ciclismo. Le epopee di Coppi e Bartali, le follie amorose di Anquetil, le astinenze sessuali di Adorni, i drammi di Fignon e di Gaul, le tragedie di Bobet e di Simpson, il mistero di Baldini, le esagerazioni di Binda, gli stratagemmi di Guerra, le iniezioni di Defilippis, il falso doping di Merckx, la sfrontatezza di Hinault, l'impareggiabile filosofia di Martini o le disavventure fisiologiche in corsa di Davide Cassani. Paolo Viberti, storica penna del giornalismo sportivo, racconta da vicino, con testimonianze originali, campioni osannati, criticati, demoliti, icone di una passione che rasenta la follia: quella per una scalata, una volata, una fuga in solitaria. Il suo stile vivace e colorito ricama profili di ciclisti folli, romantici, coraggiosi e inquieti.
Un atto d’amore nei confronti del ciclismo: «I Dannati del Pedale», scritto da Paolo Viberti per la Ediciclo, offre al lettore la capacità che solo il ciclismo ha di coinvolgere e di unire le masse degli appassionati, bussando loro all’uscio di casa, unico esempio di pratica sportiva che vada verso il pubblico e non attenda da quest’ultimo un avvicinamento anche fisico. 


Risultato (443 valutazioni)