100 anni di Coppi - :: SITO UFFICIALE DELLA CITTA' DI NOVI LIGURE (AL) ::

archivio notizie - :: SITO UFFICIALE DELLA CITTA' DI NOVI LIGURE (AL) ::

100 anni di Coppi

 
100 anni di Coppi

Cento anni fa nasceva Fausto Coppi, uno dei più grandi talenti dello sport, icona del ciclismo italiano e mondiale.

La mattina del 15 settembre, giorno del suo compleanno, a Novi Ligure si svolgerà un evento organizzato da Regione Piemonte e Circolo dei Lettori di Torino in collaborazione con il quotidiano La Stampa nell’ambito di “Storia di un campione. 100 anni di Fausto Coppi”. Si tratta dello spettacolo di teatro di strada a tappe “Il campione e la zanzara”, che ripercorre la vita e le imprese memorabili dell’Airone e si potrà seguire in bicicletta.

Il ritrovo è alle ore 9,45 davanti al Museo dei Campionissimi. I partecipanti potranno arrivare direttamente con la propria bici oppure noleggiarne gratuitamente una tra quelle a disposizione della struttura museale. Da qui, alle 10 partirà la prima tappa a cui seguirà una seconda frazione in piazza Dellepiane e una terza tra piazza Carenzi e piazzetta San Pietro. Al termine si tornerà al Museo.

La rappresentazione sarà animata da sei personaggi in bici con maschere, costumi e stendardi; i ciclisti-spettatori saranno invitati a montare in sella e far parte del gruppo. Lo spettacolo, che sarà replicato a Tortona nel pomeriggio dalle ore 16 alle 18, è frutto di una creazione Faber Teater e Mario Chiappuzzo. Gli attori protagonisti sono: Francesco Micca, Lodovico Bordignon, Lucia Giordano, Marco Andorno, Paola Bordignon, Sebastiano Amadio.

Sempre il 15 settembre La Stampa pubblicherà un inserto speciale che contiene le pagine storiche realizzate dal quotidiano torinese per raccontare le grandi vittorie del Campionissimo e che sarà distribuito da strilloni nel centro storico della città. Tra queste, il trionfo al campionato del mondo del 1953 a Lugano. Forse non tutti sanno che la bicicletta utilizzata da Coppi per riportare in Italia, dopo 21 anni, la maglia iridata è conservata al Museo dei Campionissimi.

Inoltre, fino al 29 settembre, nella sala temporanea del Museo novese si può visitare l’esposizione “Coppi il più grande, Merckx il più forte”, mostra fotografica da archivi inediti e di famiglia realizzata in collaborazione con la giornalista Mimma Caligaris.

Nel mese di settembre si concluderà anche il contest gestito da La Stampa insieme all’illustratore e pittore Riccardo Guasco per la creazione di un murales sulla cabina Enel situata nella piazza di fronte al Museo. L’opera sarà realizzata dall’artista parmense Lucio Serpagli.

Si ricorda, infine, che il 18 e 19 ottobre il Museo dei Campionissimi ospiterà il convegno nazionale “Fausto Coppi e la storia del ciclismo italiano” organizzato dalla Società Italiana di Storia dello Sport.


Schede dettagliate singoli eventi 


È stato presentato il 27 febbraio al Circolo dei Lettori di Torino il programma di eventi dedicati a Fausto Coppi, in occasione dei 100 anni della nascita. All'Airone, icona della storia sportiva italiana che aveva ali al posto delle gambe, è dedicato un calendario ricchissimo di incontri nei luoghi della sua vita, tra Castellania, Novi Ligure e Tortona. Un uomo solo in fuga, una leggenda, tra i più grandi e popolari atleti di tutti i tempi. Cento anni sono passati dalla sua nascita a Castellania, il 15 settembre del 1919. L’amore per il ciclismo, nato ascoltando le storie del campione novese Costante Girardengo, forgiato dalla disciplina, l’ha portato verso straordinarie vittorie. 666 corse, 118 vittorie su strada, 84 su pista, 4 titoli italiani, 3 mondiali, 5 Giri d’Italia, 2 Tour de France, 5 Giri di Lombardia, 3 Milano-Sanremo, 1 Parigi-Roubaix; tutto fra il 1937 e il 1959.

3574 km, 107 ore, 31 minuti, 10 secondi: questi i numeri del primo Giro d’Italia di Fausto Coppi, vinto a soli vent’anni. Novi Ligure è stata la città adottiva di Coppi, quella dove ha vissuto con le sue due compagne di vita e dove vivono ancora i suoi figli; la stessa città che gli ha dedicato il Museo dei Campionissimi, con oltre 3.000 metri quadrati per rivivere i miti del ciclismo, con i suoi protagonisti di ieri e di oggi. Il recupero della tradizione e il rilancio della bicicletta quale nuova modalità di esplorazione del territorio. Durante il 2019 la città di Novi celebrerà il centenario del Campionissimo con eventi, manifestazioni culturali e sportive, perché tutti lo ricordino e per renderlo noto anche alle nuove generazioni. Tra gli appuntamenti, il più atteso e pregevole per la città sarà sicuramente l’arrivo dell’11ª tappa del Giro d’Italia, la Carpi - Novi Ligure, nella giornata di mercoledì 22 maggio.

“Storia di un campione, 100 anni di Fausto Coppi” è una kermesse di eventi progetto della Regione Piemonte, realizzato dalla Fondazione Circolo dei lettori e Teatro Stabile di TorinoTeatro Nazionale, in collaborazione con DMO Piemonte Marketing e Piemonte Dal Vivo. Media Partner La Stampa e Il Secolo XIX. L’anno dedicato a Fausto Coppi è nato dalla sinergia e dal dialogo tra diverse realtà piemontesi che hanno messo insieme competenze, idee, visioni e storie, per realizzare un coinvolgente programma, capace di celebrare il mito dell’Airone e raccontarlo alle nuove generazioni. Storia di un campione vede infatti la partecipazione di Alexala (Agenzia Turistica Locale della provincia di Alessandria), Comune di Castellania, Comune di Novi Ligure, Comune di Tortona, Camera di Commercio di Alessandria, Casa Coppi, Comitato Colli di Coppi, Comitato Sestriere Bike, Comune di Cuneo, Consorzio Turistico Terre di Fausto Coppi, Museo Alessandria Città delle Biciclette, Museo dei Campionissimi, Veloce Club Tortonese.

 

Informazioni programma completo: www.100coppi.it

Per eventi novesi: www.comune.noviligure.al.it  / www.museodeicampionissimi.it

0143 322634 – 0143 772277

museodeicampionissimi@comune.noviligure.al.it

pagina facebook: Museo dei Campionissimi 

 


Risultato (251 valutazioni)